lunedì 29 settembre 2014

Vino Pecorino Di Offida

Cenni storici
Il Vino Pecorino di Offida ha ricevuto la qualifica di DOC (denominazione di origine controllata) soltanto nel 2001. Nel 2012, invece, in occasione dell'importante manifestazione "Vinitaly", il vino ha ottenuto la denominazione di DOCG (di origine controllata e garantita).

Vino Pecorino Di Offida
















Il nome "Offida" deriva dal comune di Offida che si trova nella provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche. Il vino Pecorino di Offida Doc deve essere realizzato, come è stabilito dal Decreto Ministeriale delle Risorse Agricole del maggio 2001, con uve Pecorino per almeno l'85%.

Alla produzione del Pecorino di Offida possono concorrere anche altri vitigni sempre a bacca bianca, ma fino ad un massimo del 15%. Il vitigno autoctono del Sud delle Marche (specialmente le province di Ascoli Piceno e Macerata), delle aree più orientale del Lazio e del Nord dell'Abruzzo.

La riscoperta del vitigno è avvenuta soltanto in anni recenti, grazie soprattutto al lavoro e alla passione di Guido Cocci Grifoni, un viticoltore di Ascoli Piceno.


Le proprietà organolettiche del Vino Pecorino DOC
È un vino bianco che presenta un elevato tenore zuccherino e con una alta gradazione alcolica, che è sempre più alta dei 13°. Il vino presenta un colore giallo paglierino, con alcuni riflessi verdognoli.

Altra caratteristica del vino è una buona acidità. Il vino lascia in bocca una nota leggermente amara, ma piacevole. Il vino possiamo definirlo "lungo" poiché presenta un retrogusto molto persistente. I profumi che si riscontrano all'olfatto sono quelli dei fiori bianchi e della frutta tropicale, ma anche anice e salvia.


Le zone di produzione
Il Vino Pecorino di Offida è prodotto in diversi comuni che si trovano nelle colline della provincie di Ascoli Piceno, tra cui, naturalmente, anche il comune che dà il nome al vino.


Come e con cosa va servito
Il Vino Pecorino deve essere servito ad una temperatura compresa fra gli 8-10°. È ottimo da servire assieme ai crostacei, molluschi, brodetto, carni bianche e zuppe di pesce. È preferibile consumarlo abbastanza giovane, di solito, si raccomanda di non gustarlo al di là del secondo anno di vita.


Dove degustare il Vino Pecorino di Offida
Sono diverse le feste o le sagre paesane dove è possibile assaporare questo vino. Ad esempio la "Mostra del Merletto", la "Mostra del mercato del vino dei Colli Piceni" e il "Carnevale Offidano" che si svolgono a Offida, e la "Sagra del ciavarro e del chichiripieno" che si svolge a Ripatransone, che si trova sempre in provincia di Ascoli Piceno.



Photo credit: AltissimoCeto.it