giovedì 26 novembre 2015

Palazzina Azzurra San Benedetto Del Tronto

La Palazzina Azzurra rappresenta una delle principali attrazioni di San Benedetto del Tronto, città riconosciuta fin dal 1928 come stazione di cura termale e prima località balneare delle Marche.



Pochi anni dopo, nel 1935, fu reso noto nella prestigiosa rivista "Architettura" il progetto della Palazzina Azzurra, concepita come un importante centro di aggregazione.

Proverò a raccontarti un po' di storia della Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, che fin dall'inizio si configura come una struttura polivalente: ospitava due campi da tennis e un ampio piazzale per ballare.

Al piano terra c'erano il bar e un elegante salotto con veranda da cui si potevano seguire le partite. Al primo piano si collocavano invece due salotti che affacciavano sul mare, una sala dedicata alla lettura, il fumoir e lo spogliatoio.

Da questa prima, veloce descrizione potrai facilmente immaginare che la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto costituiva un ambiente raffinato ed esclusivo, dove gli amanti dello sport, della cultura e della bella conversazione mondana potevano facilmente soddisfare le loro esigenze.

Il colore azzurro, che dà il nome all'edificio, richiamando il cielo e il mare, contribuiva ad aumentarne il fascino.

Al termine della Seconda Guerra Mondiale, si volle ulteriormente omaggiare il tema marino, con la costruzione di una pista da ballo a cui faceva da sfondo una candida conchiglia, che aveva una funzione pratica, oltre a quella ornamentale, costituendo la "cassa armonica" delle orchestrine chiamate ad esibirsi.

Negli anni Cinquanta e Sessanta la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto ha raggiunto il momento di massimo splendore, accogliendo le esibizioni di star della musica del calibro di Mina, Gino Paoli, Adriano Celentano, Charles Aznavour.

Dal 1996 per la Palazzina si è inaugurata una nuova fase, più incentrata sulla cultura: i suoi spazi negli ultimi anni hanno ospitato mostre dedicate a pittura, scultura e fotografia o eventi musicali e letterari. Oggi potrai ammirare inoltre il bel giardino mediterraneo ricco di fiori profumati e piante rare.

Non dimenticare di visitare a San Benedetto del Tronto anche le numerose chiese, il bel lungomare, il Museo del Mare e il faro.



Photo credithttps://flic.kr/p/6SWL7x